Consiglio di carta: idee regalo di Natale

1 REGALO DI NATALE

Ci siamo, con il freddo che incombe il primo pensiero va inevitabilmente al Natale. Quindi tiriamo fuori generosità e idee e pensiamo a cosa regalare ai nostri cari.

Non finirò mai di ripetere che un libro è una delle idee regalo di Natale più belle che si possano fare (e ricevere) perché con un prezzo piccolo si dona qualcosa di immenso.

Ecco alcune idee originali, per il vostro regalo di carta.

I libri che consiglio di seguito non contengono le ultime uscite editoriali, ma si tratta di libri che, anche se presenti da un po’ negli scaffali delle librerie, meritano di essere letti e non possono essere passati inosservati.

4 REGALO DI NATALE

 

Le città invisibili, di Italo Calvino

I libri di Italo Calvino non finiscono mai tra le pagine che li compongono, vanno molto lontano. Le città invisibili lo fa più di tutti, presentandoci posti che solo un immaginario ricco e libero può vedere. Si susseguono le città che marco Polo visita nei suoi lunghi viaggi attraverso descrizioni che offrono spunti importanti per riflessioni profonde.

“Le descrizioni di città visitate da Marco polo avevano questa dote: che ci si poteva girare in mezzo col pensiero, perdercisi, fermarsi a prendere il fresco, o scappare via di corsa.”

Per chi: per i sognatori, per i viaggiatori, per gli architetti, per chi ha la testa fra le nuvole, per chi ha gli occhi per vedere molto più della realtà.

 

3 REGALO DI NATALE

L’amore ai tempi del colera, di Gabriel Garcia Marquez

Nell’anno in cui Marquez ci ha lasciati, perché non ricordare la sua immensità regalando uno dei suoi libri più belli. L’amore di Fiorentino Ariza per Fermina Daza resiste per più di cinquant’anni senza mai vacillare e in questo lungo tempo si dipinge la storia della gente dei Caraibi, con le sue abitudini, attraverso la magica penna dell’autore colombiano, Premio Nobel per la letteratura nel 1982.

“Capita che sfiori la vita di qualcuno, ti innamori e decidi che la cosa più importante è toccarlo, viverlo, convivere le malinconie e le inquietudini, arrivare a riconoscersi nello sguardo dell’altro, sentire che non ne puoi più fare a meno… e cosa importa se per avere tutto questo devi aspettare cinquantatré anni sette mesi e undici giorni notti comprese?”

Per chi: per chi ama senza limiti, per chi aspetta, per chi crede che l’amore sia per tutta la vita, per chi non ci crede più, per ogni donna.

 

La magia di un buongiorno, di Massimo Gramellini

La raccolta di alcuni tra i più begli articoli che ci hanno accompagnato nelle mattine degli ultimi anni, sfogliando le pagine del quotidiano nazionale La Stampa, o cercando nella pagina del sito. Il Buongiorno di Massimo Gramellini ha il potere di raccontare i fatti con genialità. Si passa dai fatti di cronaca più gravi, agli eventi politici più eclatanti, facendo qualche deviazione nelle storie in cui l’amore, nelle forme più varie, vince.

2 REGALO DI NATALE

“La vita è semplice soltanto quando la si affronta con la logica di un bambino, i cinici non sanno più neanche come si fa e ne rideranno. Ma gli altri, per quanto pigiati da un anno difficile, sentono che qualsiasi proposito di riscossa non può che partire da lì. Dalla capacità di stare al mondo con il desiderio nitido e il cuore infallibile dell’infanzia.”

Per chi: per chi ogni mattina aspetta i suoi articoli, per chi ancora non lo conosce, per i nostalgici, per gli smemorati, per chi c’era, per chi è curioso, per chi ama ricordare, per chi ha voglia di riflettere.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here