Come organizzare un trasloco e aver cura dei vestiti

Come organizzare un trasloco senza stress? Può sembrare impossibile, ma in realtà bastano poche e semplici accortezze. Scopriamole insieme!

Quello del trasloco è un momento critico e delicato, in cui fatica e disordine accompagnano le giornate di inscatolamento e imballaggio degli arredi di casa, dei nostri vestiti e degli oggetti a noi più cari.

Secondo alcune indagini, cambiare casa è tra le maggiori cause di stress psicologico! Esistono però alcuni suggerimenti che possono aiutare a vivere questo momento senza stress e con più serenità.

Scopriamoli insieme.

Come organizzare un trasloco: la lista

Prima di iniziare ad inscatolare l’impossibile, è fondamentale programmare, anche solo su carta e penna, tutto quello di cui si avrà bisogno in fase di trasloco.

Dalle pratiche amministrative per stabilire le tempistiche burocratiche per cambiare i contratti di luce, acqua e gas, alla prenotazione dell’idraulico fino alla richiesta di un eventuale preventivo noleggio autoscala a Milano, qualora vivessi in uno dei tanti palazzi multipiano della città.

Come organizzare un trasloco senza stress

Traslocare leggeri: eliminiamo il superfluo

Negli anni si accumulano così tanti oggetti che solo al momento del trasloco ci rendiamo conto della loro reale quantità. 

Il consiglio è di fare una scrematura oculata nella prima fase di inscatolamento per non trasportare il superfluo. Come? Per esempio partendo dal decluttering dell’armadio. Eliminiamo tutto quello che non indossiamo da più di 1-2 anni.

Organizzare l’imballaggio: per avere tutto sotto controllo

La prima scelta essenziale per un trasloco perfetto è quella delle scatole!
Probabilmente questa è l’attività del trasloco che richiede più tempo: occorrerà infatti tanta pazienza.

Per non perdere il controllo di tutto, occorre utilizzare etichette e pennarelli per scrivere sugli scatoloni la stanza a cui sono destinati, che cosa contengono e la priorità con cui devono essere svuotati. Questo metodo vi aiuterà a organizzare le piramidi di scatoloni una volta arrivati nel nuovo ambiente.

Una volta trovato il proprio metodo sarà tutto più facile. Ad esempio, oltre a scrivere “camera da letto” aggiungete il contenuto della scatola (cuscini, biancheria, tende…) così da poterle organizzare meglio e da non dover aprire ogni scatola per sapere cosa contiene.

Come organizzare un trasloco

Trasporti eccezionali: per mobili e scatole di grandi dimensioni

Molte volte traslocare vuol dire anche spostare grandi mobili difficili da trasportare o oggetti ingombranti per le loro dimensioni. In questo caso, meglio consultare un traslocatore perché non sempre il trasporto garantisce un ottimo stato dei mobili al loro arrivo.

Trasloco dell’armadio: come prendersi cura dei vestiti.

Trasportare i vestiti durante un trasloco, specialmente quelli delicati, richiede molta attenzione. Gli indumenti sono pesanti ed è importante trasportarli in una maniera sicura, affinché non si danneggino e non assorbano umidità durante il trasloco dalla casa vecchia a quella nuova.

Come anticipato, quando si fa un trasloco di si libera delle cose che non ci servono e vogliamo più. Quindi, prima di iniziare ad inscatolare il consiglio è quello di fare un bel decluttering e di buttare via quello che non ci serve.

Non ha senso mettere in valigia e trasportare vestiti che non si indossano più.

Non tutte le scatole sono uguali pertanto, occorre mettere da parte i vestiti di cui si avrà bisogno immediatamente. In questo modo ci si potrà dedicare ad altro e si avranno a disposizione gli indumenti per diversi giorni.

Il metodo migliore per sistemare i vestiti durante un trasloco è quello di suddividerli per stagione e iniziare a sistemarli nelle valigie per poi utilizzare gli scatoloni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *