Interior design, il ‘Japandi’ è tra i principali trend del 2021

Le principali tendenze dell’interior design che si sono imposte negli ultimi anni ci sono quelle che prediligono un approccio “minimal”, fatto di linee semplici, pulite ed eleganti. Questo tipo di trend è dovuto, probabilmente, ad una costante ricerca di pace e relax all’interno dell’ambiente domestico; a tale scopo, arredatori e designer cercano di armonizzare colori e materiali, valorizzandoli tramite un sapiente utilizzo della luce. Tutti questi elementi trovano la loro perfetta sintesi nel cosiddetto “Japandi”, uno dei trend più in voga del 2021 per quanto riguarda l’interior design in ambito abitativo. In questo articolo vedremo di cosa si tratta e quali sono le caratteristiche che lo contraddistinguono.

Cos’è il Japandi

Il termine Japandi indica un tipo di interior design che combina l’estetica scandinava con il minimalismo giapponese. Di conseguenza, questo stile predilige ambienti impreziositi da pochi, semplici oggetti, collocati all’interno di ambienti sobri, spaziosi e ben illuminati. Il Japandi predilige materiali naturali e tessuti leggeri, da integrare mediante accostamenti cromatici semplici – per lo più tono su tono – al fine di creare un ambiente rilassante ed accogliente.

Materiali e colori

Come già accennato, le due delle prerogative più caratteristiche dello stile Japandi sono i materiali e i colori. Per quanto riguarda i primi, domina certamente il legno, ampiamente utilizzato sia negli arredi in stile scandinavo che nelle case in stile tradizionale giapponese. In genere, si preferiscono le essenze di colore chiaro, abbinate a dettagli e finiture realizzate con un legno più scuro; ad ogni modo, nel Japandi il legno non va mai tinteggiato ma lasciato sempre al naturale. Per i complementi d’arredo, invece, le opzioni sono diverse: oltre al legno, si possono scegliere anche elementi in bambù o in vimini. I materiali più utilizzati per i tendaggi e i rivestimenti di tappezzeria, invece, sono il lino e la iuta.

Lo stile Japandi predilige i colori naturali e le tinte neutre come, ad esempio, il bianco, il beige ed alcune sfumature di grigio. Tonalità e materiali vanno accostati in maniera tale da creare un insieme armonioso, reso tale anche da contrasti equilibrati; è possibile inserire anche elementi dai colori più vivaci (una poltrona, un tavolino o altro), purché non si alteri l’equilibrio cromatico complessivo dell’ambiente. Un tocco di colore discreto e dall’effetto gradevole si può aggiungere utilizzando le piante da interno, anch’esse utili per rendere l’ambiente più rilassante e salubre.

Complementi d’arredo

Nello stile Japandi c’è spazio anche per l’inserimento di piccoli dettagli utili ad impreziosire l’arredo. Si tratta principalmente di elementi di oggettistica, che contribuiscono a dare un tocco più orientale (o scandinavo, a seconda dei gusti) alla propria casa. In entrambi i casi, è possibile affidarsi a negozi specializzati o a e-commerce come Takumiya (per l’oggettistica tradizionale giapponese).

La gestione della luce e dello spazio

Uno degli aspetti che caratterizza maggiormente gli arredi in stile Japandi è l’organizzazione dello spazio, che deve essere improntata alla semplicità e linearità. Ciò, in concreto, si traduce in una predilezione per gli arredi ispirati al massimo della funzionalità e in una disposizione degli stessi che lasci molto spazio al centro di ciascun ambiente. Più in generale, per realizzare un arredo in perfetto stile Japandi, è consigliabile eliminare tutto ciò che è superfluo, cercando di abbinare semplicità e funzionalità.

Anche la luce va sfruttata adeguatamente per ottenere un effetto armonioso e rilassante. In che modo? Le opzioni sono diverse: grandi porte vetrate scorrevoli (che ricordano gli shoji giapponesi) o utilizzando luci naturali e leggermente soffuse, più vicine alla tradizione scandinava, che predilige un’illuminazione calda e soft specie durante i lunghi periodi invernali tipici dei paesi della Scandinavia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *