Tessuto plissè: come abbinarlo e indossarlo

Tessuto plissè: come abbinarlo e indossarlo

Pantaloni e vestiti plissettati: come indossarli? Scopriamolo insieme!

Il tessuto plissè ha una storia che viene da molto lontano. Si pensa che le origini di questa tecnica particolare di lavorazione del tessuto siano da ricercare nell’antico Egitto, dove gli abitanti attribuivano agli abiti così realizzati grande valore. La procedura consiste nel creare sul tessuto tantissime piegoline perfettamente regolari, una dietro l’altra. Oggi le tecniche di esecuzione sono molto cambiate, ma la sensualità del plissettato resta indiscussa.

Chi di voi non si è lasciata incantare almeno una volta dall’eleganza dei tessuti plissettati? Raffinatezza, delicatezza, sono gli attributi che maggiormente definiscono il plissè, ancora una volta di tendenza.

Brevettato da Mariano Fortuny nel 1909, e scelto per vestire con la tunica Delphos grandi donne come Eleonora Duse e Isadora Duncan, fu poi portato nuovamente alla ribalta da Madame Gres negli anni trenta.

Tessuto plissè

E come non ricordare il malizioso soffio di vento che solleva l’abito plissettato dell’indimenticabile Marylin? La tipologia più diffusa è il plissè soleil, ma il succedersi delle mode ha portato alla creazione di diverse tecniche di lavorazione, con una particolare attenzione alla ricerca e all’artigianato che sono alla base delle realizzazioni più straordinarie. Eppure il plissè è ormai parte del guardaroba di ogni giorno: non è solo per gli abiti eleganti, ma si mescola ai tessuti tradizionali e meno ricercati come il jeans.

Molti stilisti hanno fatto di questa tecnica il loro punto di forza, basti pensare a Issey Miyake o a Celine, ma anche a Alberta Ferretti o a Giambattista Valli. e come non citare il maestro del plissè Roberto Capucci, le cui creazioni sono quasi opere architettoniche colorate, che vestono una donna come una dea. Dalle creazioni straordinarie dei grandi della moda si passa poi al day wear di tutte noi, per trovare il plissè negli abiti più comuni, in una tendenza che richiama grazia e compostezza come principi del vestire.

Tessuto plissè: come abbinarlo e indossarlo

Primo capo fra tutti la gonna, che si presta perfettamente a questo tipo di tessuto, per la forma semplice e la possibilità di essere realizzata con tessuto leggero. Lunga fino ai piedi, midi o anche molto corta, la gonna plissè dona a chi la indossa quella leggiadria che spesso viene messa da parte. I marchi low cost propongono le gonne in tantissimi colori, dai più delicati a quelli più vivaci, perfetti per l’estate. In questa stagione poi molto belle sono le gonne plissè nelle fantasie floreali. L’eleganza innata del plissè viene poi smorzata abbinando le gonne a t shirt oversize o a crop top, ma anche a felpe mini. Basta invece scegliere top senza bretelle e calzare ai piedi sandali altissimi per ridare al plissè il romanticismo e la sensualità che lo contraddistinguono da sempre.

Tessuto plissè: come indossarlo

Ma in questa stagione sono di grande tendenza anche i pantaloni palazzo plissettati. Zara li propone in un giallo delicato o nel classico blu scuro: leggeri, morbidi, sofisticati, sono perfetti con un sandalo ultraflat e una blusa semplicissima bianca, per uno stile minimal impeccabile.

E poi gli abiti micro, gli shorts e le gonne corte, ma anche le canotte, perché il plissè rende speciale tutto ciò che incontra, impreziosendolo con stile, senza eccedere mai.

Una femminilità che torna con grande determinazione e che si tuffa nella stagione dei contrasti e dei mix senza fine, apportando al guardaroba quel tocco delicato di cui non ci si stanca mai.

[wp_ad_camp_1]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.