MFW: Roberto Musso Collezione Autunno Inverno 2014/2015

Roberto Musso MFW

Durante la Milano Moda Donna, Roberto Musso presenta la Collezione Autunno Inverno 2014 2015 dove i colori, le forme semplici e la morbidezza dei tessuti sono gli elementi principali. La Collezione si tinge di cinque colori essenziali: carbone, antracite, blu inchiostro, con piccoli dettagli corallo, giallo senape che si accompagnano al bianco assoluto. Eccezione poi per i tessuti variopinti a mano o le tinte sorbetto come il mandarino. I tessuti dipinti a mano tornano diverse volte nello svolgersi della sfilata, sono dipinti a pennellate larghe, spensierate che rappresentano alberi, strade e abitazioni. I colori utilizzati sono il cipria, celeste e argilla ma anche verdi accostati alla nuance terrena.
Forme semplici e tagli essenziali trovano la loro parte nella visione di Musso per la prossima stagione fredda, dove tra l’altro alcuni dettagli stupiscono inaspettatamente i look proposti: larghi spacchi laterali, tasche applicate, effetti mossi grazie a pieghe peplum, collier in cuoio e gonne ad effetto tulipano.

Roberto Musso Collezione Autunno Inverno 2014 2015

Una Collezione Autunno Inverno 2014 2015 dove la semplicità e l’essenziale è di casa già nei look proposti : gonna e blusa in lana nera, camicia a girocollo, giacche, abiti morbidi e il nuovo protagonista assoluto, il tailleur a pantalone.
Roberto Musso Collezione Autunno Inverno 2014 2015 dedica una parte anche ai look da sera, grazie alla sperimentazione di nuove visioni, raccontate attraverso i giochi di luci e ombre per la realizzazione di abiti lunghi. Drappe in seta, satin stretch e crêpe de chine vengono accostati nei top e nella gonna. Infine, le scarpe sono in cuoio, a punta e con un cinturino alla caviglia per facilitare i movimenti.

Roberto Musso Fall Winter 2014 2015 Collection

Report by Jessica Calamita for YouGlamour
Thanks to Roberto Musso Press Office
Photo Courtesy by Roberto Musso Press Office

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here