Peeling Chimico: cos’è, a chi è adatto e come si effettua

Il peeling chimico è un trattamento estetico che stimola l’esfoliazione della pelle attraverso l’applicazione di sostanze acide. Scopriamo cos’è, come funziona e come si effettua.

Peeling chimico cosa devi sapereIl peeling chimico (dal verbo inglese to peel, pelare) è un trattamento dermo-estetico che aiuta ad accelerare il rinnovamento cellulare attraverso l’applicazione di sostanze acide che stimolano l’esfoliazione e la produzione di collagene ed elastina. Chi ha provato questo trattamento descrive l’effetto paragonandolo al “fare la muta“.

L’obiettivo cardine del peeling chimico è il ringiovanimento della pelle: non a caso, rientra tra le tecniche antiage più in voga per le pelli mature. Tuttavia viene utilizzato anche per contrastare ed eliminare inestetismi come acne, cicatrici da acne, discromie della pelle e, sul corpo, per attenuare le smagliature.

Le varie tipologie di peeling chimico agiscono tutti allo stesso modo. Rimuovono gli strati cutanei più esterni per stimolare la rigenerazione e il ricambio cellulare migliorando l’aspetto e la texture della pelle del viso. Chiaramente vengono usati in modo differente per trattare inestetismi diversi, anche a seconda del se si fa in casa o ci si rivolge ad un chirurgo plastico Milano o a un dermatologo.

Che cos’è il peeling chimico?

È un trattamento di skincare che permette di rimuovere le cellule morte dal viso, ridando luminosità e levigatezza alla pelle messa a dura prova da stress, inquinamento, invecchiamento.

A differenza dello scrub o del gommage, che sono peeling fisici, non utilizza micro-particelle. Prende il nome di “chimico” perché è realizzato con dei particolari acidi esfolianti che si ricavano solitamente dalla frutta – alfa-idrossiacidi (AHA) e beta-idrossiacdi (BHA), sostanze di origine naturale in grado di eliminare le cellule morte depositate sulla parte superficiale della pelle e stimolare il ricambio cutaneo.

La concentrazione degli acidi determinerà la forza rinnovante del peeling: più è elevata e più questi acidi arriveranno in profondità, rinnovando maggiormente la pelle. Il peeling chimico può essere svolto nei centri estetici o a livello ambulatoriale da personale medico.

Peeling chimico cos'è e come funziona

Come agisce e come si applica il peeling chimico?

La tecnica del peeling consiste nell’applicazione di sostanze esfolianti direttamente sulla pelle mediante l’uso di un pennello o di un cotton fioc.  La soluzione può essere composta da uno o più diversi agenti chimici tra cui: acido glicolico, acido salicilico o acido tricloroacetico.

La seduta solitamente dura pochi minuti, ma molto dipende dal tipo di trattamento, dal prodotto che viene utilizzato e anche dalle caratteristiche del paziente. Alla fine della seduta vengono applicate delle creme lenitive e al paziente è vietato esporsi al sole: questa tipologia di trattamento, infatti, non può essere eseguita in primavera e in estate. Le sedute totali possono essere 3 o 4 a seconda dell’indicazione del medico estetico, e vanno eseguite ad intervalli di 20 giorni l’una dall’altra.

Gli obiettivi della procedura sono:

  • agire sui primi strati cutanei rimuovendo lesioni superficiali e stimolando la rigenerazione di nuovi tessuti sani;
  • sintetizzare elastina e collagene;
  • favorire l’assorbimento di eventuali sostanze idratanti, antirughe, antiossidanti, applicate alla fine del peeling.

Perché affidarsi ad un personale medico specializzato?

Essendo delle sostanze chimiche che esfoliano la pelle del viso, il consiglio è quello di rivolgersi ad un personale medico specializzato e di valutare insieme al dematologo o al chirurgo, l’agente chimico più efficace per trattare un determinato disturbo.

A fare la differenza tra un peeling chimico svolto in sede ambulatoriale o quello fai da te, è la concentrazione all’acido usato nel corso del trattamento. Ovviamente nel caso dei medici è maggiore e maggiore sarà anche l’azione esfoliante e il risultato ottenuto.

Quali sono i risultati del peeling chimico?

Sicuramente il risultato più visibile dopo aver effettuato questo tipo di trattamento è l’attenuazione delle imperfezioni, la riduzione delle rughe e di eventuali macchie cutanee – che in alcuni casi possono addirittura scomparire!

Questo trattamento, stimolando la produzione di collagene ed elastina rende la pelle più compatta, levigata e luminosa e ne aumenta lo spessore. Ciò comporta sicuramente un colorito più uniforme, luminoso e sano e la pelle è più idratata.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *