Make-Up: Trucco Anni 50 come reinterpretarlo in chiave moderna

Anche tu sei un’appassionata del trucco anni 50? In questo articolo trovi qualche consiglio per reinterpretarlo in chiave moderna!

Trucco anni 50 come replicarlo in chiave moderna

Come ricreare un trucco anni 50?

Una delle decadi più amate di sempre in fatto di moda e di makeup è sicuramente quella degli anni 50! Oltre agli abiti super colorati, gli accessori, i rockabilly hair style, un tratto distintivo di quegli anni è di sicuro il trucco.

Occhi da gatta caratterizzati da una lunga e spessa linea di eyeliner, labbra rosse scarlatte, sensuali e ultra femminili. Il trucco anni 50 è senza alcun dubbio uno dei look e make up più popolari e mai passato di moda.

Quando si pensa a questo tipo di make up, non si può fare a meno di richiamare alla memoria le grandi dive del passato, che quegli anni li hanno vissuti e segnati. Tra queste ci sono Marilyn Monroe, Grace Kelly, Audrey Hepburn, Liz Taylor e tante altre ragazze pin up che tappezzavano muri e riviste dell’epoca.

Negli anni 50 le donne conquistano una nuova immagine e il make-up esprime in tutto e per tutto questo cambiamento.


Make-Up: Trucco Anni 50

Se volete ricreare un trucco anni 50 non temete perché, con qualche accorgimento, è abbastanza semplice!

Scopriamo insieme le regole da seguire per ottenere un maquillage perfetto che reinterpreti il trucco anni 50, ma in chiave moderna.

Trucco anni 50 makeup vintage

Trucco anni 50: si parte dalla base

Per realizzare questo make up è fondamentale avere bene in mente, in cosa si caratterizza. Sicuramente i cui punti – e prodotti – di forza sono l’eyeliner, il mascara allungante e il rossetto rosso vivo.

Per prima cosa, per avere un trucco anni 50 impeccabile bisogna focalizzarsi molto sul viso e partire dalla base. In questo tipo di make-up avere una base perfettamente omogenea e chiarissima è fondamentale.

In quegli anni andava infatti di moda l’incarnato pallido, ma si tende comunque a mantenere una base naturale e matte.

L’importante è appunto avere un incarnato perfetto – privo di discromie.

Il consiglio è quello di applicare una crema idratante e un primer sul viso, in modo che il trucco duri più a lungo possibile e che la pelle sia uniforme e perfettamente idratata.

A questo punto, occorre procedere con l’applicazione di un fondotinta liquido, abbastanza coprente e chiaro. Dal momento che si vuole ricreare un effetto “diafano”, sceglietene uno che sia una tonalità più chiara, rispetto al vostro colorito naturale.

Il fondotinta va applicato uniformemente su tutto il viso, e,  dopo averlo fatto ,bisognerà applicare una cipria chiara (va benissimo anche trasparente ed opacizzante).

Nel caso in cui voleste correggere eventuali imperfezioni, potete coprirle con un correttore chiaro, prima di applicare il fondotinta. Con l’aiuto di un pennellino dalla punta sottile.

Per evitare stacchi di colore, è importante ricordarsi di applicare il prodotto anche sul collo.

Makeup e trucco anni 50

Per ottenere un’aspetto più sano e da vera lolita, applicate un po’ di blush rosa o color corallo (a seconda del vostro sottotono di pelle) sulle guance e sugli zigomi.

Le guance dovranno essere molto colorate!

Il consiglio è quello di prendere il prodotto con l’apposito pennello e di scuoterlo leggermente prima dell’applicazione – in questo modo si riesce ad eliminare l’eccesso di prodotto.

A questo punto basta partire proprio dal zigomo, cercando di sfumare per bene, andando verso l’alto, se necessario ripetete l’operazione due o tre volte.

Insomma, fino a quando non ottenete il risultato desiderato.

Make-Up: Trucco Anni 50

L’importanza delle sopracciglia: folte e ad ali di gabbiano

Negli anni ’50 le sopracciglia sono folte e ad ali di gabbiano, come quelle di Audrey Hepburn.

Queste venivano pulite e ben definite con la matita per sopracciglia, solitamente di una tonalità più scura (solitamente di colore marrone scuro o nero), di modo che si andasse a creare maggiore contrasto con la pelle diafana.

Trucco anni 50: come truccare gli occhi

Il trucco occhi  è un tratto distintivo che rende inconfondibile il make up di questo decennio.

Gli occhi infatti, insieme alle labbra, sono i veri protagonisti di questo make-up.

Negli anni 50 gli ombretti, le matita nera e il mascara diventano più audaci e usati in abbondanza. Le tonalità di ombretti più utilizzate sono quelle pastello: verde, azzurro, blu, viola e giallo, ma anche l’argento e l’oro. E venivano usate persino di giorno!

Stendete sulla palpebra mobile un primer occhi, per far durare più a lungo il trucco.

In seguito stendete un’ombretto di colore chiaro e, per creare un minimo di ombra e sfumate nella piega dell’occhio un’ombretto di colore più scuro. La sfumatura è indispensabile anche sugli occhi. 

L’abbinamento ideale sarebbe il celeste e il blu, ma potete utilizzare anche il beige e il marrone o qualsiasi altro colore a vostra scelta. La stessa sfumatura dovrà essere effettuata verso l’esterno, creando sempre questa opposizione tra i due colori.

Trucco anni 50 vintage come fare

Il vero trucco anni 50 è caratterizzato dalla riga nera sopra l’occhio, che arrivi fino alla fine dello stesso, con la forma allungata.

Per incorniciare l’occhio e creare profondità occorre creare un trucco occhi con eyeliner e per farlo iniziate con il tracciare una bella linea di eyeliner nero sulla palpebra superiore.

La linea deve partire dall’angolo interno dell’occhio, dev’essere spessa e deve finire con una codina ben accentuata – in questo modo lo sguardo risulterà più affusolato e ammaliante. La linea dell’eyeliner dovrà essere molto vistosa e quindi anche molto spessa.

Il consiglio è quello di applicare una matita bianca nella rima inferiore dell’occhio, per aprire e rendere più grande lo sguardo.

Concludete il trucco occhi con abbondante mascara ma, se preferite, potete utilizzare anche le ciglia finte. Per un effetto super WOW!

Make-Up: Trucco Anni 50

Trucco anni 50: come truccare le labbra e renderle protagoniste

La bocca, anch’essa protagonista indiscussa di questo trucco, deve risultare molto sensuale.

Il rossetto d’obbligo è quello rosso, che può essere sia opaco, che lucido.

Le labbra devono essere ben definite (a volte, all’epoca utilizzavano persino le matite per le sopracciglia per definire le labbra, perché quelle apposite ancora non esistevano).

Ma come applicare il rossetto rosso senza errori?

Se volete avere un effetto top, è importante che mettiate un po’ di fondotinta sulle labbra, in modo che il rossetto si stenda meglio.

Subito dopo utilizzate una matita rosso ciliegia e disegnate il contorno delle  labbra per poi procedere al riempimento dell’interno.

Stendete poi il rossetto della tonalità di rosso che preferite – rosso ciliegia, rosso scarlatto oppure un rosso leggermente rosato.

Per mettere in risalto ancora di più la bocca potete stendere un lucida labbra  e creare un effetto shimmer.

Se volete sapere come far durare il rossetto 24 ore, uno dei segreti è quello di utilizzare un velo di cipria dopo aver disegnato e riempito le labbra con la matita.

Come avete visto, bastano pochi e semplici passaggi per poter creare un perfetto trucco anni ’50!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *