Guida alla moda e allo stile anni ’80

Gli anni ’80, da molti rimpianti, sono stati gli anni dell’eccesso, delle novità, delle trasgressioni. E questo è accaduto anche nel mondo della moda. Complice una società che progredita, si avviava verso quella tanto agognata apertura mentale, il decennio 1980-1990 è stato decisamente sopra le righe.

Non potevano quindi le passerelle e le case di moda non subire l’influsso di questa rivoluzione culturale e sociale, che ha visto quindi lentamente trionfare collezioni e capi d’abbigliamento fuori dal comune e fino ad allora mai minimamente pensati.

Si pensi al fatto che per un lungo periodo dominarono la scena colori fluorescenti, spalline ben evidenti e jeans a vita alta.

Erano in primis le icone di stile a provocare, nonché a delineare,  le nuove tendenze: dal mondo della musica, a quello del cinema, la risonanza mediatica veniva ulteriormente amplificata tra la gente comune, che amava emulare quei look nuovi.

Se sei un fan della moda anni 80 o un nostalgico di quegli anni, perché allora non provare a ricostruirne i migliori look dell’epoca anche oggi?

Moda e stile anni '80 colori vitaminici ovunque

Il tempo di osare

Come hai potuto ben capire la parola d’ordine è osare.

Lo stile anni ’80, chiamalo antico, chiamalo vintage, chiamalo retrò, era un connubio di trasgressione e provocazione.

Per questo motivo le donne indossavano jeans molto stretti, a vita alta, come quelli resi celebri dal brand Levi’s col suo modello 501.

Oggi sono molte le case di moda che lo ripropongono, per cui potresti acquistarne uno, mettendolo in risalto con una cintura dalla fibbia importante. Puoi completare l’outfit con una semplice felpa, meglio se infilata dentro i pantaloni.

Quando le temperature erano dolci, le ragazze anni ’80 sfoggiavano le loro gambe indossando un paio di shorts tipo quello dei ciclisti.

Erano modelli molto stretti, sopra al ginocchio, usati come sotto gonna, magari in un bouquet di tulle dal colore semi nero e semi fluo.

I protagonisti dell’epoca

In quella moda vintage tanto emulata ancora oggi, non mancava certo l’uso delle gonne.

Di solito veniva indossata con una t-shirt larga sul punto vita e che lasci scoperta parte delle spalle. In alternativa, con una maglia in jersey a pois.

Un altro discusso protagonista all’epoca è stato il caro vecchio paio di fouseaux che noi oggi chiamiamo leggins.

Allora le ragazze li indossavano nei colori più sgargianti possibili, magari in abbinamento con una t-shirt bianca decorata con una stampa strampalata o migliorata con maniche a pipistrello.

Stile anni '80 spalline e fiocchi importanti

Gli accessori

Importanti anche gli accessori, perché davano una marcia in più a quell’idea di eccesso.

Al braccio e al collo delle più giovani non potevano mancare braccialetti e collane importanti: se di solito si dice che il troppo storpia, per la moda vintage anni 80 il proverbio  non vale.

Illo tempore, ci fu un vero e proprio boom per la bigiotteria, accessori che adesso cataloghiamo come gioielli vintage: ad esempio alle orecchie si sfoggiavano grossi orecchini da applicare con le caratteristiche clip.

Regine degli accessori furono poi le fasce elastiche colorate o maxi fiocchi per adornare i capelli.

Le chiome si potevano “domare” con fermagli e sormontati da grandi fiocchi bombati. Sui vestiti si applicavano bottoni gioiello e le spalle delle maglie avevano i cuscinetti per imbottirle.

Sì anche ad accessori come cappelli di paglia bon-ton, sandali candidi con dettagli in plexi o pvc, e pendenti iconico alle orecchie ricoperti di strass.

La maxi cintura

Che fosse in versione nera, in versione extra large, o con una fibbia metallica, la cintura era altrettanto importante e si indossava praticamente dovunque.

Di solito accompagnava i pantaloni a vita alta, in abbinamento ad una blusa ampia e girocollo. Sì anche su una gonna medio lunga, come all’epoca si sfoggiava nelle collezioni di Valentino.

Negli accessori non dovrebbe mai mancare il colore oro, per sposarsi bene con la trama della cinta. Il tutto in abbinamento con una shopping bag cuoio per un risultato casual ed elegante allo stesso tempo.

Moda e Stile anni '80 manica a palloncino

La manica a palloncino

La manica a palloncino non doveva mancare mai negli armadi di quelle generazioni. E non dovrebbe mancare nemmeno oggi. L’importante è che non sia troppo voluminosa ma non troppo.

Abbinata ad un top lamé argentato, farà sicuramente la differenza. Con che pantaloni si indossava? Con dei pantaloni, ma anche con la minigonna. Oggi si deve accompagnare con accessori ed altri capi altrettanto luminosi: dai sandali metal agli orecchini di cristalli.

Trucco e parrucco

Dopo capi e capi di eccesso, anche il trucco si incanala nella stesso identica direzione.

Bisogna calcare la mano coi colori, per creare un’armonia in stile arcobaleno, privilegiando degli ombretti fluo che, per la prima volta nella storia, sconfinano oltre le sopracciglia.

Le labbra devono poi avere un colore e mostrare una buona definizione. Per questo motivo non solo si “tatuavano” le labbra col rossetto, ma calcavano la mano anche con la matita per ridisegnare il contorno labbra.

Per quanto concerne i capelli, camminava avanti il concetto di volume.

Gli anni ’80 sono stati il decennio dei capelli cotonati e della permanente. Le chiome molto folte venivano domate in qualche modo. Come? Con cerchietti e fermagli estrosi, meglio se a pois.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *