Espadrillas: la semplicità diventa glamour

Espadrillas: la semplicità diventa glamour

E’ l’accessorio che fa subito estate e quindi è ora di parlarne e di scegliere le fantasie e i colori che fanno per noi. Signore e signori oggi salgono sul piedistallo le espadrillas.

La scarpa povera per eccellenza ha una storia lunghissima che ha inizio nella Catalogna e nell’Occitania, dove erano indossate dai contadini. Le espadrillas erano realizzate con materiali locali e proprio la tipologia della suola e della tomaia rendono riconoscibile questa scarpa, che è tornata alla ribalta negli ultimi anni.  Infatti la suola di corda di iuta è la caratteristica principale di questa calzatura: più o meno alta, assume sempre la forma piatta ed un colore naturale che consente di abbinarla con facili agli abiti estivi. La tomaia invece in tela per le espadrillas classiche, ma in questa stagione subisce numerosissime variazioni nei tessuti e nei colori, per interpretazioni raffinate o divertenti di questa calzatura tanto semplice.

Proposte sia dai grandi della moda che dai marchi low cost, è possibile scegliere tra numerose versioni. Di solito il fondo in corda rappresenta la costante di questo modello, così come la linea della tomaia che le rende inconfondibili: punta piuttosto arrotondata, taglio orizzontale sul collo del piede, piccole pieghe ai lati o cuciture e poi il tessuto che arriva senza cuciture fino al tallone.

L’estro e lo stile si esprimono quindi nella scelta dei materiali della tomaia. Le espadrillas non sono più solo “scarpe di tela”, ma spesso diventano dei veri gioiellini glamour. L’Autre Chose proprone una scarpa leggera ricoperta da piccoli fiorellini bianchi applicati su un tessuto semi-trasparente, con un risultato davvero raffinato. Numerose sono anche le varianti animalier delle espadrillas, con inserti maculati sulla punta o sull’intera tomaia. Dolce & Gabbana presenta invece la versione tropicale di questa calzatura così perfetta per l’estate, con un disegno vegetale che si sposta benissimo con il fondo in corda.

Come indossare le espadrillas

Bellissime sono le espadrillas  in pizzo, come quelle pensate da Valentino, da scegliere in nero o nei toni neutri del bianco o del beige: perfette anche per la sera, abbinate a jeans con risvolti alle caviglie o a short cortissimi. Graziose sono le proposte di Zara, che nella collezione di questa primavera ha inserito espadrillas in tessuto trasparente con piccoli pois tor sur ton, disponibili in nero e in turchese: semplicemente deliziose!

Divertenti per il giorno le espadrillas coloratissime, con fantasie geometriche, azteche o floreali. Ma non possiamo dimenticare le classiche e sempre giuste scarpe di tela a righe, di solito nei toni del rosso o del blu abbinati al beige.

Sono quelle scarpe di cui non ci si stanca, per la comodità nell’indossarle e per lo stile che conferiscono. E poi l’aspetto interessante è il prezzo, che spesso non è esagerato e ci consente quindi di scegliere diverse varianti di questa calzatura.

Perfette per la stagione calda, adatte alle occasioni più diverse, da abbinare ad accessori etnici, ma anche metallici, per un look un po’ più ricercato e sicuramente meno scontato. Consiglio di lasciare libera la caviglia e di mostrarle quindi completamente. Si abbinano benissimo sia ai pantaloni che agli abiti: la leggerezza dei tessuti e la semplicità della forma le rendono perfette anche con le gonne lunghe.

3_ESPADRILLAS

Insomma è una calzatura comoda per l’estate perché è comunque chiusa ma è leggerissima e si presta agli abbinamenti più disparati: in un outfit dai colori leggeri è possibile giocare scegliendo le espadrillas coloratissime, mentre per un look più raffinato ed elegante, ma nel quale non si rinuncia alla comodità è bene scegliere le espadrillas nelle versioni più preziose e sofisticate.

Oltre alla versione classica sono poi disponibili anche nuove scarpe leggere che partendo dal modello tradizionale lo reinventano, creando sandali aperti con lacci alle caviglie o scarpe con il fondo più alto: interpretazioni glamour che spesso portano a risultati eccellenti.

Se ancora non avete la classica scarpa di tela che dalle origini sui Pirenei ne ha fatta di strada, iniziate la ricerca partendo dal modello più classico e poi sbizzarritevi con le fantasie proposte per la primavera estate 2014: dopo il primo acquisto sarà impossibile tornare indietro!

[wp_ad_camp_1]

Commenti

  1. lucia

    Ciao Gessica! Da Zara trovi dei modelli carini, oltre a quelle che ho pubblicato (nere o celesti semitrasparenti a pois), ma anche Benetton ha inserito delle belle espadrillas colorate nella sua collezione! Trovi modelli interessanti anche da H&M! E magari fai un giretto on line…Asos di sicuro ti stupirà! 🙂 🙂 🙂 poi fammi sapere… 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.