Combattere il sovrappeso con … il caffè?

Nelle donne che bevono caffè è stato riscontrato un minor quantitativo di grasso corporeo

Diversi studi ed in specifico in uno studio condotto dal dottor Lee Smith dell’Anglia Ruskin University si è evidenziato un legame diretto tra la riduzione del grasso corporeo nelle donne e il consumo regolare di caffè.

Questo studio utilizzando la tecnologia DXA, ha trovato un'”associazione significativa” tra un maggiore consumo di caffè e una minore adiposità. Secondo i risultati, le donne che bevevano due o tre tazze di caffè al giorno avevano meno grasso corporeo rispetto a quelle che non ne bevevano.

Sottolineando quindi in esse una minor percentuale di adipe totale ed in specifico a livello addominale.

In particolare, le donne di età compresa tra 20 e 44 anni che hanno bevuto due o tre tazze di caffè avevano livelli più bassi di grasso corporeo (3,4%) in meno rispetto a quelle che non ne consumavano. Le donne di età compresa tra 45 e 69 anni che hanno bevuto quattro o più tazze avevano una percentuale di grasso corporeo totale inferiore del 4,1% rispetto a chi non ne beveva.

Nel complesso, guardando le donne di tutte le età che bevono due o tre tazze di caffè al giorno, la percentuale media di grasso corporeo totale era inferiore del 2,8%.

Negli uomini la relazione è risultata meno significativa. Rispetto agli uomini che non consumano caffè, gli uomini di età compresa tra 20 e 44 anni che ne bevevano due o tre tazze al giorno avevano l’1,3% in meno di grasso totale e l’1,8% in meno di grasso addominale.

Ti prego però di leggere tutto l’articolo, non soffermarti a questi dati.

Il caffè non la caffeina

I risultati sembrano non essere influenzati dal fatto che gli analizzati fossero fumatori o soffrissero di malattie croniche. Addirittura i risultati sono rimasti coerenti anche se il caffè consumato era caffeinato o decaffeinato, escludendo il potenziale legame dello studio tra caffeina e peso corporeo.

La ricerca suggerisce che potrebbero esserci composti bioattivi nel caffè diversi dalla caffeina che regolano il peso e che potrebbero essere potenzialmente utilizzati come composti anti-obesità.

In effetti, ulteriori ricerche precedenti hanno indicato che potenziali composti bioattivi nel caffè e nel thè potrebbero facilitare il metabolismo dei grassi nel nostro corpo e in definitiva, ridurre l’accumulo di grasso corporeo.

È importante osservare i risultati di questo studio perché i ricercatori hanno considerato, per evidenziare il tutto, il reddito familiare, lo stile di vita, i livelli di istruzione e l’etnia. Dopo aver considerato le caratteristiche sociodemografiche e altri comportamenti specifici, un maggiore consumo di caffè è legato imprescindibilmente a livelli di grasso corporeo inferiori soprattutto nelle donne.

Quindi in conclusione a tutto, un consumo più elevato di caffè è stato collegato nell’abbassare i livelli di grasso corporeo, il grasso addominale, in particolare nelle donne, indipendentemente dalle condizioni di stato di salute e condizioni socio-economiche.

Dovremmo bere più caffè?

Quindi quale ruolo potrebbe svolgere il caffè nella lotta al sovrappeso o in quelle persone che vorrebbero diminuire la loro percentuale di massa grassa? Secondo il dottor Smith il caffè potrebbe essere considerato un’arma utile nella lotta contro l’eccesso di peso corporeo.

Potrebbe essere che il caffè con le sostanze che lo compongono, possa essere integrato in una strategia di dieta sana per ridurre la quantità di tessuto adiposo. Da Personal Trainer sottolineo che ovviamente tutto questo deve essere associato ad una strategia di dieta equilibrata, varia e completa, a del sano e corretto movimento fisico, ed in generale ad uno stile di vita salutare.

Non certo bisogna soffermasi ai dati di questa ricerca dicendosi “ok mangio ciò che voglio e mi bevo qualche caffè in più”.

Piuttosto questo studio potrebbe suggerire alle persone di aggiungere del caffè nella loro giornata, ma in modo parsimonioso e con il parere positivo del proprio medico.

Questo perché il caffè, se assunto senza moderazione può dare tensioni fisiche, tensioni articolari, mal di testa, problemi gastro intestinali quali bruciori, acidità di stomaco o reflusso esofageo, gonfiore addominale, diarrea, insonnia.

Quindi attenzione a buttarvi nell’assunzione di caffè così a casaccio, non è assolutamente salutare che una persona beva tonnellate di caffè in un giorno per ottenere la perdita di peso che tanto desidera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.